UNA PACE DI CRISTALLO PER LA COLOMBIA

Pace in Colombia

La pace si è infine avverata, ma non suona le trombe degli arcangeli e nella pur cattolicissima Colombia neppure le campane delle chiese. Non ostenta la falsa onnipotenza della guerra, non fa parate né proclami. Procede cauta ma decisa. E’ consapevole di non avere più alternative, conosce però anche la propria fragilità. I dubbi e…
Leggi tutto

IL BRASILE IN PIAZZA E IN PARLAMENTO

proteste in Brasile

A Brasilia, il Parlamento ha espulso quasi all’unanimità (450 voti, contro 10 e 6 astenuti) l’ex presidente della Camera Eduardo Cunha, il fondamentalista evangelico che si attribuisce il merito di aver promosso la destituzione di Dilma Rousseff. Accusato di arricchimento illecito, di aver ricevuto bustarelle per milioni di dollari e di aver mentito negando di…
Leggi tutto

A CARACAS, SEGNI DI TRANSIZIONE

La crisi del Venezuela

Nel Venezuela in drammatica crisi sembra cominciata la transizione verso un diverso regime politico e i militari ne hanno assunto il massimo protagonismo. I 18 generali ai quali il presidente Nicolas Maduro ha conferito ufficialmente gestione e controllo delle vie di comunicazione, porti e aeroporti, dell’approvvigionamento e distribuzione di cibo, medicinali e carburante, di fatto…
Leggi tutto

RISPOSTA A UN LETTORE NEMICO DI DILMA E FIDEL

Questo post è la risposta ai commenti del Sig. Tullio Pascoli pubblicati sul blog e riportati sotto per facilità di comprensione. Gentmo. Sr. Tullio Pascoli, la ringrazio dell’attenzione per le mie note sulla destituzione della presidente del Brasile e i novant’anni di Fidel Castro. E non per puro convenevole. Il suo spirito polemico ha il valore…
Leggi tutto

LA DESTITUZIONE DI DILMA ROUSSEFF

Dilma Rousseff

Colpo di stato è un termine che evoca carri armati in strada e arresti in massa di oppositori. Invece la prima donna eletta in Brasile alla presidenza della Repubblica da grandi maggioranze popolari e per due volte consecutive, Dilma Rousseff, è stata avvolta all’inizio in una ragnatela di controverse interpretazioni giuridico-amministrative sull’azione di governo e…
Leggi tutto

DAL MITO APPLE AL PARADOSSO IRLANDESE

Una sede Apple

I numeri richiamano l’attenzione solo se sono grandi e le questioni fiscali annoiano per la loro complessità (accade lo stesso con le leggi in generale). Così che la massa dei lettori sobbalza sulla sedia all’apprendere che la Apple deve all’Irlanda imposte non pagate per 13mila milioni di euro (più gli interessi maturati negli ultimi dieci…
Leggi tutto

NOVANT’ANNI DI FIDEL

Fidel Castro

E’ presto impallidito e poi attraverso il fallimento delle imprese più audaci svanito del tutto, quel cielo rosso-fuoco che allo scoccare degli anni Cinquanta accoglieva all’Avana i comandanti della Rivoluzione: per primo Camilo, il più bello e amato dalle donne; seguito dagli occhi aquilini del Che, due lanterne magiche sotto il basco tirato di traverso…
Leggi tutto

DA MARX A CHICAGO-BOY, LE METAMORFOSI DI UN RIVOLUZIONARIO

Daniel Ortega - Presidente della Repubblica del Nicaragua

 Quel paese colpiva per l’ingenuità di tanta sua gente. Dopo decenni di prepotenza sprezzante e sfruttamento disumano, terremoti, guerra e sempre miseria, allo sconosciuto incontrato lungo la strada non negava un sorriso, triste però aperto. Il comandante del pattuglione anti-contras che con il cameraman della Rai Mario Sanga seguivamo per gli aspri saliscendi delle colline…
Leggi tutto

L’ARABIA SAUDITA, POLVERIERA DELL’ISLAM

Bandiera dell'Arabia Saudita

La guerra c’è, dai fronti di battaglia aperti dal cosiddetto Stato Islamico in Mesopotamia, tra Siria e Iraq, agli episodi del più odioso terrorismo in Francia e in Germania. E’ una coniugazione di ferocia indotta anche per calcoli di marketing politico, direbbe Carl Philip Von Clausewitz se fosse vivo e potesse studiarla come ha fatto…
Leggi tutto

GUERRA CIVILE IN TURCHIA

Carro armato turco

Gli incendi della repressione che con il pensiero ai momenti meno luminosi dell’impero ottomano Erdogan ha appiccato in tutto il paese, portano i segni di una guerra civile a bassa intensità. Egli è già andato ben oltre una sia pur smisurata reazione al tentativo di destituirlo dal governo e forse liquidarlo una volta per tutte….
Leggi tutto