LONTANO DA DIO, VICINO DI TRUMP

Obrador e Trump

Sono trascorsi 2 anni da quando il Messico si è gettato nelle braccia di Andrés Manuel Lopez Obrador come un Gesù flagellato nelle braccia della madre Maria. La chiamata del popolo ad AMLO andò ben oltre l’elezione a capo dello stato (i suoi votanti colmarono d’entusiasmo le strade non meno delle urne, con un atto…
Leggi tutto

RILEGGERE “IL MAIALE E IL GRATTACIELO”, DOPO LA PANDEMIA COVID19

Il maiale e il grattacielo

Da quando è del tutto egemone (un centinaio d’anni), l’impero americano viene più che mai osservato e analizzato da viaggiatori di fama, storici, economisti, sociologi, per decifrarne il canone attraverso cui alimenta il suo immenso potere. Da Lewis Mumford all’attuale sociologia urbana, numerosi sono gli specialisti che hanno cercato e individuato nella città moderna il…
Leggi tutto

LIBERTA’, AUTORITA’ E DEMOCRAZIA SULL’ATLANTICO SUD

Coltivazione grano

Il rallentato declino del coronavirus in corrispondenza all’accresciuta evidenza della crisi economica, hanno riacceso i toni della disputa politica in Argentina e un po’ ovunque nelle democrazie occidentali. Malgrado i letali colpi di coda della pandemia, a Buenos Aires l’opposizione macrista è scesa in piazza con clackson e casseruole come non avveniva da tempo. In…
Leggi tutto

COVID E RECESSIONE IN AMERICA LATINA

Covid America Latina

Dei quasi 460mila morti di coronavirus contabilizzati ufficialmente dal John Hopkins e registrati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) sul nostro pianeta, oltre la metà sono sul continente americano, da un polo all’altro. Centomila in America Latina: Brasile, Messico, Cile, Perù e Bolivia i paesi nell’ordine più colpiti. Sono quelli i cui governi hanno scelto di…
Leggi tutto

IL DEFAULT PIU’ STRAORDINARIO DEL MONDO

Default Argentina

Non si era mai visto prima il Fondo Monetario Internazionale (FMI), il massimo creditore, convenire con le ragioni di un singolo debitore insolvente, trattandosi per di più della recidiva Argentina. Riconoscere pubblicamente la sua impossibilità a mantenere l’impegno di restituire un prestito miliardario nel rispetto delle condizioni pattuite. Sostenendolo anche di fronte agli altri creditori,…
Leggi tutto

ORGOGLIO E PREGIUDIZIO NELLA CRISI DEL MODELLO CILENO

Cile Bandiera

All’indomani del giorno più triste nella guerra a lungo negata contro il Covid19, il presidente Sebastian Piñera celebra la gloria della vittoriosa battaglia navale di Iquique nella guerra del Pacifico contro il Perù (21 maggio 1879). E mentre nelle periferie di Santiago i carabineros contengono con lacrimogeni e pallottole di gomma i giovani che incendiano…
Leggi tutto

STRAGE DI GIORNALISTI IN MESSICO

Il corona-virus in questo caso non c’entra. Il virus che falcia vite di giornalisti in Messico come un’epidemia nella pandemia si chiama narco-corruzione. Precede di molto il Covid19 e continua a far strage, malgrado le fallaci promesse del governo di Andrés Manuel Lopez Obrador. Sono tanti gli operatori dell’informazione che ne restano vittime, a tal…
Leggi tutto

SCONTRO ISTITUZIONALE IN BRASILE

L’egemonia marcata ed estesa che le forze armate esercitano sul governo brasiliano, a un tempo garanzia e limite della sua sopravvivenza alla crisi che ne compromette legittimità democratica e legalità repubblicana, appare ora appesa al giudizio dell’ordine giudiziario. Anche il potere legislativo, sebbene appesantito e confuso dall’abnorme quantità di partiti che lo sovraffollano (all’incirca una…
Leggi tutto

TRAGEDIA E SURREALISMO NELLA TORBIDA CRISI VENEZUELANA

Presidente Nicolas Maduro

Non era una messa in scena del governo di Caracas l’intercettazione e la cattura di mercenari inviati ad assassinare Nicolas Maduro, il suo vice Diodato Cabello, e a mettere qualche bomba dove possibile al fine di scuotere gli impassibili generali della Repubblica bolivariana. Due veloci anfibi da sbarco partiti il 3 maggio scorso dalla confinante…
Leggi tutto

BOLSONARO VS. MILITARI EPIFENOMENO DI UNA DISPUTA POLITICA

Presidente Bolsonaro

I militari non lo perdono di vista, lo inducono a correggere gli atti più evidentemente controversi, evitano di trovarglisi accanto quando sconsideratamente li preannuncia. Se indispensabile arrivano a contraddirlo, ma nel rispetto formale delle sue prerogative di capo dello stato (che può contare anche sul pronto soccorso di una benevola Corte Suprema). Il vice, l’appena…
Leggi tutto