INFORMAZIONE 24hs. (gettare prima dell’ uso)

10 giorni fa, anzi 9, il nuovo ministro dell’ Economia greco Yanis Varoufakis era uno sconosciuto professore universitario dell’ Università di Atene anzi non era neppure ministro. Il partito che lo ha cooptato –Syriza-, veniva presentato come un gruppuscolo d’ irresponsabili  estremisti risoluti a dinamitare l’ Unione Europea. E il glorioso paese che rappresenta un malato terminale dell’ ospedale socio-economico del Vecchio continente (cfr. Vocabolario papale).

Oggi  Varoufakis è già un volto da stampare sulle T-Shirt. Non perchè di originale bellezza o d’ irresistibile espressività, bensì per il contrario. L’ effimero solubile in tazza grande è sempre più nei gusti dei nostri tempi. Piglio easy rider, motocicletta tra le gambe e barba mal rasata, restyling del cranio che mimetizza l’ incipiente calvizie con quotidiane rasature ed eccolo pronto per l’ ultimo defilèe sulla stampa patinata e non. Fotografato accanto alle varie sfumature di grigio dell’ alta burocrazia politica europea sembra un divo di Fast&Furious.

Blogger, runner, smart sono gli aggettivi che lo accompagnano sulle pagine di giornali e socials, sebbene non si sappia assolutamente nulla dell’ esito della sua missione che consiste nell’ ottenere una ristrutturazione del debito greco, ovvero una sostanziosa dilazione nei pagamenti. E’ una trattativa difficilissima, già sabotata dal Fondo Monetario Internazionale e nondimeno essenziale per garantire la stabilità dell’ Unione Europea e –sperabilmente- qualche progresso verso una sua maggiore integrazione. Speriamo che il volto alla Bruce Willis di Varoufakis innamori Merkel e Juncker, notoriamnente sensibili alle bellezze classiche.

 

(Image credit: “Varoufakis giannis 0943” by εγω – φωτογραφία μου. Licensed under CC0 via Wikimedia Commons)

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.