FORTISSIME TENSIONI IN ARGENTINA.

100 pesos

Una rovente giornata di contrasti interni al governo sulla strategia finanziaria da seguire per controllare la crisi, confronti politici, etici e sociali in Parlamento e nelle strade spingono dallo scorso mercoledi l’Argentina in un groviglio di conflitti. L’intero paese ne è scosso. Una nuova, improvvisa vampata d’inflazione ha bruciato d’un colpo rilevanti risorse monetarie e…
Leggi tutto

LA TURBOLENZA ARGENTINA DALLA FINANZA ALLA POLITICA

Banco Central

L’Argentina chiede il soccorso del Fondo Monetario Internazionale (FMI), riaprendo una disputa politica che storicamente ha spaccato il paese, tra quanti l’interpretano come una pesante cessione di sovranità e coloro che sostengono invece l’apertura ai mercati internazionali come necessaria allo sviluppo dell’economia. Il bradisismo innescato nel sistema finanziario dalla turbolenza che la settimana scorsa ha…
Leggi tutto

IL LUPO ARGENTINO

Bandiera Argentina

Il passato è un’ombra che ci segue sempre e quella più cupa del default 2001 risalta e si erge come un incubo notturno nell’immaginario dell’Argentina, a ogni passaggio impervio della sua politica economica. Anche oltre i pericoli reali: visto e considerato che nei caveau del Banco centrale restano pur sempre 59mila milioni di dollari. E’…
Leggi tutto

TROPPE VERITA’ PER UNA SOLA MORTE

Alberto Nisman

Sono trascorsi 3 anni, indagini contrapposte e conclusioni puntualmente controverse, un cambio di governo, d’ideologia e di pratica politica: ma la morte del procuratore della Repubblica argentina Alberto Nisman (18 gennaio 2014), continua ad apparire avvolta in dubbi e misteri. Il magistrato era divenuto famoso per accusare l’allora presidente Cristina Kirchner e il suo ministro…
Leggi tutto

PAPA FRANCESCO TORNA ALLA FINE DEL MONDO

Questo Papa ha scelto di vivere sulla strada e non si lascia spaventare dai TIR che lo sfiorano, vuol essere un profeta del nostro tempo, i riti curiali gli appaiono fuori moda. Fa uso accorto e tenace della diplomazia, conosce l’arte del compromesso; ma al momento opportuno, sale su un aereo e va a mettersi…
Leggi tutto

L’AMERICA LATINA DI FRONTE AL 2018

America Latina

Il Messico è il paese che accumula le maggiori incognite in un’America Latina che fino a non molti anni fa poteva vantare la rinascita delle istituzioni democratiche (non ovunque della democrazia, concetto più ampio e complesso) e una straordinaria crescita economica (non necessariamente uno sviluppo, concetto più ampio e complesso) alimentata da un fecondo decennio…
Leggi tutto

MILITARI ARGENTINI CONDANNATI

Bandiera Argentina

Una società divisa dalla frattura etica. La giustizia argentina ha condannato con 29 ergastoli e pene carcerarie tra gli 8 e i 25 anni, 48 ufficiali della marina militare colpevoli di gravissimi crimini contro l’umanità compiuti negli anni dell’ultima dittatura, tra il 1976 e l’83. La sentenza del Tribunale Federale di Buenos Aires giunge a…
Leggi tutto

DALLA CASA BIANCA ALLA CASA ROSADA

White House

Inutile per fermare l’immigrazione clandestina peraltro l’anno scorso assai ridotta, il muro che Trump vorrebbe insormontabile al confine con il Messico è tuttavia un ostacolo in più per l’intera America Latina. Appesantisce economie e politiche in una fase già peggio che complicata dalla caduta dei prezzi internazionali delle materie prime. Il muro simboleggia lo spirito…
Leggi tutto

PARADISO E INFERNO NELLE PAMPAS ARGENTINE

Pampas a cavallo

Questa è la Pampa humeda, la terra fertilissima che ha dato all’Argentina la fama di granaio del mondo; scena storica del gaucho, il mandriano sempre a cavallo popolarizzato in Europa all’inizio del Novecento, all’apice del folclore come estetica di gran moda. Colore, grandi spazi, chiome al vento, ponchos tirati sulle spalle (vedi Garibaldi, che qui…
Leggi tutto

METODO MACRI IN ARGENTINA

Maurizio Macri - presidente argentino

In Italia direbbero che ha fatto appena in tempo a mangiare il panettone. Non è certo però che il ministro dell’Economia, Alfonso Prat-Gay, l’avesse ancora digerito quando è stato licenziato senza alcun preavviso dal presidente Mauricio Macri subito dopo la messa di Mezzanotte e senza neppure attendere l’arrivo dei re Magi. Il clima generale, peraltro,…
Leggi tutto